Quali sono i diversi tipi di scambi di criptovaluta?

Gli scambi di criptovaluta sono fondamentalmente mercati online in cui è possibile acquistare e vendere criptovalute in cambio di valuta legale o altre criptovalute. Nella maggior parte dei casi, l’Exchange funge da intermediario che fornisce al trader una vasta gamma di vantaggi. Ma in altri casi, gli scambi sono solo strumenti decentralizzati.

diversi tipi di scambi crittografici

Questa gamma di vantaggi è esattamente ciò che ogni commerciante di criptovaluta dovrebbe esplorare per sapere quale si adatta meglio alle proprie esigenze:

  • Sicurezza commerciale.
  • Ottieni la migliore offerta sul mercato, sia in acquisto che in vendita.
  • Ampie possibilità di conversione con altri asset. Gli utenti possono convertire tra criptovalute, fiduciari e persino beni preziosi come l’oro?
  • Opzioni di controversia in caso di frode, questo vantaggio si applica in particolare agli scambi centralizzati Peer to Peer (P2P) e OTC (Over-The-Counter).
  • Opportunità di rimborso in caso di frode (comprovata), questo vantaggio si applica soprattutto negli scambi centralizzati P2P e OTC.
  • Esperienza di trading efficiente e che fa risparmiare tempo.
  • Commissioni basse per la conversione rispetto ai trader informali.
  • Guadagni dal salvataggio di criptovalute nei portafogli di detto Exchange.
  • Interfaccia amichevole, professionale o semplice a seconda delle esigenze dei trader.
  • Lascia la sicurezza delle tue criptovalute nelle mani di terze parti.

Clicca per scoprirlo come evitare le truffe sugli investimenti in Bitcoin e gli schemi Ponzi.

Come possiamo vedere quanto siano vari gli Exchange, possono essere anche le loro capacità e possibilità finanziarie, motivo per cui per capirlo meglio, dobbiamo abbattere i tipi e le modalità di Exchange che esistono nel cripto-mercato.

Diversi tipi di scambi crittografici

Scambi centralizzati (CEX):

Sono tutti quei luoghi di scambio di criptovaluta online controllati da una società finanziaria privata e a scopo di lucro. Questa società controlla tutte le operazioni finanziarie di Exchange, il che significa che è responsabile dei fondi e delle transazioni eseguite dai suoi utenti.

È importante aggiungere che questi scambi di solito sono conformi alle normative KYC (Know Your Customer) e AML (Anti-Money Laundering). Ciò significa che sono piattaforme che non garantiscono la privacy assoluta ai propri clienti. Ciò può essere confermato dal fatto che l’utente deve rivelare la propria identità per parteciparvi.

Esempi di queste piattaforme sono Remitano, Binance, Kraken, Coinbase e Bitfinex.

Scambio decentralizzato (DEX):

Sono tutti quegli scambi di criptovaluta online che non sono controllati da nessuna azienda. Sono autonome e indipendenti, come le criptovalute decentralizzate del mercato delle criptovalute. Tutto questo è possibile grazie alla tecnologia blockchain (registro distribuito).

dex

È importante notare che un DEX di scambio decentralizzato non conserva fondi, posizione o informazioni sui clienti e funge solo da livello di instradamento e abbinamento per la transazione di ordini di acquisto e vendita.

Tra gli scambi decentralizzati più popolari ci sono WavesDex, Bancor Protocol, Kyber Network, EtherDelta, AirSwap.

Scambio ibrido:

Si tratta di una fusione tra i due modelli di Scambi sopra elencati. Le funzionalità Centralized Exchange e Decentralized Exchange sono integrate per unificare il meglio di entrambe perché ognuna ha i suoi vantaggi e svantaggi.

In breve, Hybrid Exchange cerca di fornire la funzionalità e la liquidità di un CEX con la privacy e la sicurezza di un DEX. Molti credono che questi scambi siano il vero futuro dell’esperienza di trading di criptovaluta.

Il primo scambio ibrido è stato Qurrex, lanciato nel 2018. Altri esempi successivi sono Eidoo e Stoxum.

Modalità di scambio

Scambio tradizionale:

Sono scambi online che consentono agli utenti di scambiare coppie di criptovalute. La caratteristica unica di questo modello di scambio rispetto ad altri è che i prezzi di mercato delle criptovalute governano il commercio di criptovalute in tempo reale. Cioè, non c’è spazio per la speculazione.

La maggior parte di queste sono generalmente piattaforme centralizzate e regolamentate, quindi generalmente rispettano gli standard KYC (Know Your Customer) e AML (Anti-Money Laundering). Ciò implica anche che queste piattaforme non promuovano la riservatezza dei dati personali, poiché l’utente deve rivelare la propria identità per parteciparvi.

È importante notare che gli scambi tradizionali normalmente addebitano i loro servizi e stabiliscono alcuni limiti di capitale per partecipare alle loro piattaforme. Queste condizioni e importi possono essere tanto diversi quanto lo sono gli scambi nel mercato delle criptovalute.

Esempi di questo modello di scambio sono Binance, Kraken, Coinbase, Bitfinex, HiBTC, ecc.

Broker di criptovaluta:

Questo servizio funziona in modo simile allo scambio tradizionale. Questo è fondamentalmente perché funziona anche con le tariffe stabilite dagli utenti per acquistare o vendere criptovalute, più una piccola commissione per ogni transazione.

Ma la sua caratteristica principale di questi siti Web è che si concentrano principalmente sulle criptovalute. Forse i broker sono l’opzione preferita dai nuovi utenti a causa della semplicità dello scambio di criptovalute. Un chiaro esempio di questo servizio sarebbe Coinbase (il più grande broker di Bitcoin al mondo, disponibile in più di 30 paesi).

Fondi di criptovaluta:

I fondi sono cripto-asset gestiti professionalmente, che consentono l’acquisto di valute tramite il fondo in cui si desidera investire.

Il vantaggio di questo metodo è che evita che l’utente debba immagazzinare le criptovalute che acquista o vende; invece, acquisisce una frazione del fondo di criptovalute in cui ha investito. Dopo l’investimento, l’account manager svolge attività di trading e gli investitori possono incassare i propri profitti quando appropriato.

La scala di grigi è un tipico esempio di fondi di criptovaluta.

Exchange OTC (Over-The-Counter):

Le piattaforme OTC sono un’altra modalità per scambiare criptovalute, specialmente per operazioni di grandi volumi.

Queste piattaforme di criptovaluta hanno una forte somiglianza con le tradizionali piattaforme OTC in cui piccole e grandi aziende negoziano materie prime, azioni e derivati. Cioè, offrono scambi punto a punto tra acquirenti e venditori. Ma qui vengono scambiate solo le criptovalute. Spesso nel mercato delle criptovalute OTC, gli utenti-clienti che commerciano sono minatori di criptovalute o grandi investitori che hanno investito nel mercato delle criptovalute sin dalla sua nascita.

Questo scambio OTC garantisce una negoziazione diretta tra le parti senza l’interferenza di terzi, a differenza degli scambi tradizionali. Garantiscono inoltre un elevato livello di privacy e la possibilità di negoziare un prezzo per gli asset al di fuori degli indicatori di criptovaluta in tempo reale.

Molti scambi avvengono attraverso social network come Telegram, Skype e Facebook. Tuttavia, queste rotte sono rischiose, quindi le aziende leader del settore, come Binance, Bittrex, Coinbase, Circle, Huobi, Itbit.com, Okex e Poloniex offrono questo servizio con le misure di sicurezza che già conosciamo come KYC e AML.

Scambi peer-to-peer (P2P):

scambio p2p

A differenza degli scambi tradizionali che gestiscono centralmente tutte le operazioni in un portafoglio ordini, gli scambi P2P facilitano gli scambi tra individui. Gli utenti creano elenchi pubblici del numero di criptovalute che vorrebbero acquistare o vendere e altri utenti possono rispondere e negoziare i termini con loro direttamente attraverso una finestra di chat privata.

Per saperne di più peer to peer networking e come sta cambiando le nostre vite.

Una volta stabiliti i termini, le due parti coordinano il trasferimento di persona o online utilizzando: bonifici bancari fiat, carte regalo, tra gli altri beni.

La parte che vende criptovaluta può spesso utilizzare lo scambio come servizio di deposito a garanzia, inviandogli la criptovaluta affinché possa trattenerla fino a quando il venditore non ha ricevuto il pagamento. A questo punto, lo scambio lo consegna all’altra parte. Gli scambi P2P possono avere custodia o non custodia. In caso di truffe, le controversie possono essere aperte e le vittime saranno rimborsate, a seconda dell’evento.

Gli scambi P2P sono molto popolari nei paesi sottosviluppati o in via di sviluppo. Queste nazioni non hanno una solida struttura bancaria tradizionale. I migliori esempi sono i paesi dell’America Latina e dell’Africa. Gli scambi P2P più popolari nel mercato crittografico sono: Remitano, Localbitcoin, Paxful e recentemente Binance hanno appena incorporato questo servizio e altre grandi aziende del settore.

Ulteriori informazioni sui migliori scambi di criptovaluta peer-to-peer (p2p)

Scambi istantanei:

Questo modello di Exchange è chiamato istantaneo perché il processo di registrazione, verifica ed esecuzione è molto più veloce di quello degli scambi tradizionali.

In Instant Exchanges, è solo necessario fornire un’e-mail (o un social network) e un portafoglio. I processi KYC e AML sono necessari quando gli scambi devono essere effettuati con valuta fiat. Inoltre, il termine istantaneo ha anche a che fare con il fatto che l’interfaccia è spesso molto più amichevole rispetto a quella degli scambi tradizionali.

Il funzionamento di Instant Exchanges risiede fondamentalmente nel fatto che non vi è custodia da parte di terzi, ovvero lo stesso utente controlla le password, l’invio e la ricezione di criptovalute nei propri portafogli. Ma nonostante ciò, le operazioni di Instant Exchange operano attraverso i principali exchange tradizionali e centralizzati del mondo.

Questo funzionamento porta con sé i seguenti vantaggi e svantaggi:

Vantaggio:

  • Le possibilità di truffe da parte degli hacker sono ridotte poiché i portafogli saranno sempre nelle mani degli utenti. Ricorda che i grandi scambi tradizionali sono obiettivi ideali per gli hacker a causa dei grandi volumi di commercializzazione.
  • Maggiore privacy e riservatezza.
  • Instant Exchange per avere una visione chiara di dove sono le migliori offerte del crypto-market, qualcosa di vantaggioso quando si fanno i migliori investimenti e si ottiene il massimo vantaggio economico per i trader.
  • Gli scambi istantanei sono ideali per investitori una tantum, apprendisti e per i pochi esperti che trovano complicata l’interfaccia di scambi tradizionali.

Svantaggi:

  • Gli Instant Exchange hanno come svantaggio una grande contraddizione, e questa consiste nel fatto che sebbene sembri positivo che i wallet all’interno di questo tipo di Exchange siano ora sotto il controllo dei propri utenti. Ciò implica anche che gli utenti abbiano bisogno di un certo grado di responsabilità e conoscenza su come dovrebbero gestire i loro portafogli, poiché in caso contrario può portare a perdite irreversibili su depositi e prelievi in ​​criptovalute. È una contraddizione perché l’obiettivo degli scambi istantanei sembra essere proprio quello dei neofiti che cercano solo di fare un investimento rapido e puntuale.

Controlla questo guida completa sui portafogli Blockchain per principianti.

Conclusione

Come abbiamo capito, esiste un universo di opportunità e possibilità finanziarie attraverso i diversi tipi e modalità di scambi di criptovaluta. Ulteriori informazioni sull’elenco statale degli scambi di criptovaluta possono essere trovate su Coinformant.

Per quanto varie siano le criptovalute nel mercato delle criptovalute, lo sono anche gli scambi attraverso i quali vengono scambiate. Il miglior consiglio è fare un’autoanalisi e uno studio del ruolo di ciascun commerciante all’interno del cripto-cosmo e dei servizi e delle funzionalità che offrono.