Top 5: suggerimenti sulla sicurezza per proteggere i tuoi portafogli di criptovaluta

Entrare nella nicchia delle criptovalute comporta anche un certo livello di responsabilità finanziaria. Oltre alla corretta gestione del rischio durante gli investimenti, un altro fattore chiave è utilizzare uno schema sicuro per proteggere i tuoi fondi se decidi di conservarli in un portafoglio digitale di criptovaluta. Indipendentemente dal portafoglio scelto, esistono buone pratiche standardizzate per proteggere le tue criptovalute e stare un passo avanti rispetto agli hacker. Scopri 5 consigli pratici qui!

Se utilizzi uno scambio: triplica la sicurezza del tuo account

Gli scambi o le piattaforme di criptovaluta sono uno dei luoghi più comuni in cui gli utenti possono archiviare le proprie valute digitali. Sono un’arena ideale per avere i fondi a portata di mano ogni volta che si desidera eseguire transazioni di acquisto / vendita e persino fare trading con piattaforme compatibili con contratti futures o CFD.

I portafogli utilizzati da questi tipi di piattaforme sono chiamati “portafogli di stoccaggio a caldo”. Questi sono costantemente connessi a Internet e quindi più vulnerabili agli attacchi informatici.

L’evoluzione del settore ha consentito agli scambi di diventare sempre più robusti; tuttavia, ci sono casi di furti massicci che sono diventati l’epitaffio di molte piattaforme popolari come Mt. Gox e QuadrigaCX. Quindi come puoi proteggerti da questi enormi hack di criptovaluta?

Se utilizzi gli scambi, ecco alcuni suggerimenti chiave:

  • Evita a tutti i costi l’uso di password ripetute su piattaforme diverse: Un errore molto comune è usare la stessa password per i tuoi social network, e-mail, piattaforme di trading e altri servizi online. Evitatelo, perché se c’è una violazione in qualcuno di essi, il resto è messo a rischio!
  • Phishing: Il phishing è una delle tecniche più comuni per gli hacker per impossessarsi dei tuoi dati personali. Ogni volta che visiti un sito web, controlla l’URL, il certificato SSL e assicurati che non ci siano errori. Esistono componenti aggiuntivi per browser e servizi online, come isPhishing, che ti consentono di verificare la veridicità di un sito Web se hai ancora domande.
  • Verifica a due fattori: Se disponibile, sentiti libero di configurare questa opzione. Ciò aggiunge un ulteriore livello di sicurezza al tuo account e impedirà a qualcuno di accedere al tuo account senza essere a conoscenza di questo codice dinamico.

Importi a lungo termine o elevati: sposta i tuoi fondi su un portafoglio hardware

Molti investitori hanno scommesso sul gioco con una strategia a lungo termine e hanno ottenuto risultati impressionanti. Un articolo di Fortune pubblicato nel bel mezzo di un’euforia rialzista nel dicembre 2017 mostra il volto più orgoglioso di questa ipotesi: un investimento di $ 100 in Bitcoin realizzati nel luglio 2010 avrebbero valso più di $ 28 milioni entro la data di pubblicazione dell’articolo.

Sebbene il mercato debba ancora sperimentare un evento simile, molti si aspettano che i loro beni acquisiscano valore a lungo termine. Se questo è il tuo caso, o se hai un investimento maggiore, l’opzione ideale sarebbe un portafoglio hardware o un servizio di custodia come Coinbase Custody.

I due leader nel settore del portafoglio freddo sono TREZOR e Ledger, ei loro portafogli hanno caratteristiche di sicurezza molto robuste che rendono i loro dispositivi una sorta di piccola cassaforte.

Metacert: un classico alleato MEW

Se sei un “evangelista crittografico” e hai seguito il vasto ecosistema di Ethereum, è probabile che tu abbia sentito parlare di MyEtherWallet (MEW) e Metacert, due famosi portafogli Ethereum. Il primo è un portafoglio online molto versatile e utile non solo per la memorizzazione di ether, ma anche compatibile con i token ERC20, anche quelli che sono solo in fase di raccolta fondi.

Il suo indice di popolarità è salito alle stelle tra il 2017 e il 2018 con la febbre delle offerte iniziali di monete o ICO. Il portafoglio viene utilizzato per consigliare i servizi di Metacert, una società di sicurezza informatica specializzata nel rilevamento di schemi di phishing o attacchi di malware o ransomware.

Molti usano i loro plugin gratuiti per evitare di cadere in queste truffe. Nel 2019 l’azienda ha aiutato prevenire un aggressore dall’utilizzo del DNS cache poisoning (DNS Spoofing) per intercettare una transazione su ether.

Chiavi pubbliche, chiavi private e semi

Chiavi crittograficheLa conoscenza è potere: conosci la nomenclatura e i concetti dei portafogli crittografici!

È importante sapere qual è la differenza tra le chiavi per evitare errori del principiante. La premessa è semplice: non condividere mai le tue chiavi private o seed con nessun altro individuo o servizio!

Una tipica truffa nel settore delle criptovalute è quella di promettere profitti condividendo questi dati personali.

La chiave privata costituisce un elemento unico della crittografia asimmetrica e serve per accedere ai tuoi fondi e firmare transazioni sulla blockchain di una specifica criptovaluta. Se qualcuno se ne impossessa, avrà accesso completo e illimitato ai tuoi fondi.

Nel frattempo, seed è una combinazione unica di parole che alcuni wallet spesso usano come backup secondario nel caso in cui un utente perda l’accesso alla propria chiave privata.

Infine, la chiave pubblica, come indica il nome, è l’elemento che puoi condividere con altre persone, poiché è il tuo identificatore nella rete per ricevere fondi ed è analogo a un numero di conto bancario.

Un altro consiglio pratico: non inviare fondi agli utenti che promettono di rispedirceli moltiplicati, è una truffa comune!

Sei un commerciante? Un broker potrebbe essere più adatto alle tue esigenze

Se la tua modalità di investitore consiste nel trading con criptovalute popolari, un broker regolamentato potrebbe essere un’alternativa migliore. Queste piattaforme di intermediazione offrono funzionalità di sicurezza più avanzate e spesso forniscono protezione dei fondi dei consumatori attraverso agenzie riconosciute.

Qui, invece di archiviare le tue criptovalute nei portafogli, farai trading su derivati ​​finanziari che si muovono in base alle variazioni di prezzo del suo asset sottostante (la criptovaluta). È un metodo più versatile e sicuro, poiché, in generale, i fondi possono essere prelevati solo su un account di proprietà dell’utente.

Altri broker come eToro fanno un ulteriore passo avanti e offrono la conversione di CFD in vere criptovalute. Questo broker utilizza lo strumento eToro Wallet, aprendo le porte al meglio di entrambi i mondi finanziari.