Chi accetta Bitcoin? 40 siti che accettano pagamenti BTC nel 2020

L’euforia scatenata dalle voci secondo cui grandi consorzi come PayPal o Amazon avrebbero iniziato ad accettare Bitcoin come forma di pagamento spesso scatena ondate di ricerche sull’adozione mainstream di Bitcoin. Sebbene quelli precedentemente menzionati non siano ancora stati confermati, Bitcoin è accettato in centinaia di aziende in tutto il mondo, come grandi catene di ristoranti, rivenditori e negozi di e-commerce. Scopri qui l’elenco definitivo e aggiornato delle aziende più importanti che accettano Bitcoin nel 2020.

L’elenco delle 10 maggiori aziende che accettano Bitcoin come forma di pagamento

Overstock.com

Apriamo la lista con una delle aziende più visionarie nel settore dell’e-commerce, essendo uno dei primi siti ad accettare pagamenti in Bitcoin. L’apertura di Overstock va ben oltre: la piattaforma ha persino in programma di supportare altre criptovalute come Monero, Litecoin, NEM, Ethereum e Dash. Al momento della scrittura, tuttavia, overstock.com offre solo la possibilità di pagare con BTC:

Paga con Bitcoin su overstock.comL’opzione per pagare con BTC è disponibile non solo negli Stati Uniti, Overstock.com offre supporto internazionale anche.

Il rapporto tra questo negozio online e Bitcoin risale al 2014, quando Overstock.com è diventata la prima grande azienda quotata in borsa ad accettare Bitcoin come forma di pagamento, a seguito di un accordo con Coinbase. Ma il suo direttore esecutivo va anche oltre. Nel 2018 Patrick Byrne previsto in un’intervista che l’ascesa delle criptovalute si sarebbe verificata nella “prossima crisi finanziaria globale”. Più recentemente, Business Insider ha affermato che Byrne ha venduto tutte le sue azioni – del valore di $ 90 milioni – per investire in criptovaluta e oro.

Unicef

È diventato il più grande ente di beneficenza ad accettare donazioni in criptovaluta. Il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia o UNICEF ha aperto un fondo pochi mesi fa, nel dicembre 2019, a accetta donazioni in Bitcoin ed Ethereum, le due criptovalute più importanti per capitalizzazione di mercato.

Oltre a fornire aiuti umanitari ai bambini, l’UNICEF utilizzerà anche una parte di questi fondi per sostenere le società di imprenditorialità blockchain con una missione o un potenziale per “aiutare l’umanità”. Le donazioni possono essere effettuate anche in Litecoin e Bitcoin Cash, ma non sono anonime.

Microsoft

Microsoft ha aperto le porte a Bitcoin in modo straordinario, anche se senza fare molto marketing al riguardo. Lo fa da diversi anni nel Content Store di XBox e, più recentemente, BTC è stato aggiunto anche come metodo di pagamento nel Microsoft Store ufficiale.

Nonostante la negazione di Bitcoin da parte di Bill Gates, la società è diventata sempre più coinvolta nell’arena blockchain. Il gigante della tecnologia – che ha occupato il posto dell’azienda con la più grande capitalizzazione di mercato al mondo – ha recentemente lanciato un sistema di identificazione decentralizzato sotto la blockchain di Bitcoin.

Contrazione

La popolare piattaforma di streaming ampiamente utilizzata nel mondo dei videogiochi ha avuto una posizione intermittente riguardo alla sua accettazione dei pagamenti in bitcoin.

È uno dei siti più popolari per accettare Bitcoin dopo riattivare l’opzione a metà del 2019.

WordPress

Per facilitare la creazione di contenuti, WordPress accetta bitcoin da diversi anni. Dopo aver acquistato Bitcoin o averli archiviati in un portafoglio corrispondente, gli utenti possono utilizzare questi fondi per acquistare pacchetti per la creazione di siti Web, plug-in, modelli e altro.

WordPress è il più grande sistema di gestione dei contenuti (CMS) al mondo e, entro il 2020, é stimato che ha una partecipazione del 54% in questa nicchia di mercato. In numeri più chiari, WordPress ospita oltre 27 milioni di siti Web pubblicati su Internet.

Wikipedia

Wikipedia è l’enciclopedia gratuita in cui tutti possono condividere informazioni ed è uno dei siti Internet più conosciuti oggi. Questo sito web senza scopo di lucro è supportato dalla Wikimedia Foundation, che ha accettato donazioni di Bitcoin dal 2014.

Le informazioni sono state consultate e riaffermate nel 2020 e abbiamo verificato che Wikipedia continua ad accettare suggerimenti o donazioni in BTC, BCH ed ETH tramite BitPay.

Subway, Domino’s Pizza e KFC

Queste catene di ristoranti sono tra le più importanti al mondo e operano a livello globale. Tuttavia, la decisione di accettare le criptovalute come mezzo di pagamento non è stata presa a livello globale e la sua accettazione dipende da ciascuna giurisdizione. In paesi come il Venezuela, ad esempio, alcune grandi catene come Burger King hanno accettato pagamenti in criptovalute più piccole come Dash.

Nel caso di Subway, alcuni negozi selezionati negli Stati Uniti e in Argentina accettano pagamenti in Bitcoin. Soluzioni come Pizza per monete ti consente di acquistare da siti come Domino’s Pizza utilizzando i tuoi fondi in BTC. Anche la filiale francese di questo franchise ha un collegamento con Bitcoin. Nel frattempo, KFC Canada ha lanciato l’offerta speciale “Il secchio di Bitcoin“Nel 2018.

PayPal e Bitcoin: crescono le voci di una partnership

PayPal e Bitcoin

PayPal è una delle più grandi piattaforme di pagamento elettronico al mondo, con oltre 325 milioni di utenti. Sebbene inizialmente le criptovalute sembrassero minacciare PayPal come concorrenti indiretti, questa società di pagamenti online sembra aver ceduto alla “febbre delle criptovalute”.

Così, Fonti di Coindesk assicurano che PayPal e Venmo lanceranno un servizio vendere e acquistare criptovalute direttamente dalle loro applicazioni.

“Avranno una sorta di funzionalità di portafoglio integrata in modo da poterli archiviare lì”, afferma una fonte che è “molto ben collegata nel settore”.

Il lancio avverrebbe nel terzo trimestre del 2020, anche se PayPal non lo ha ancora confermato. Insieme al sogno di Amazon che accetta bitcoin, PayPal è probabilmente una delle grandi scommesse per portare l’adozione del settore delle “criptovalute” al livello successivo.

Altri 30 siti che accettano Bitcoin nel 2020

  • Beneficienza: Save the Children, Internet Archive, Croce Rossa (in paesi selezionati) e The Water Project.
  • Compagnie aeree e agenzie di viaggio: CheapAir.com, Air Baltic, Destinia.com, Expedia, Surf Air e Air Lituanica.
  • Broker che accettano Bitcoin come depositi: FXTM, AvaTrade e Markets.com.
  • Altri: Shopify, Etsy, NewEgg, Bloomberg, Purse.io, Pornhub, Mint, AT&T (USA), Miami Dolphins, Dallas Mavericks, Namecheap, Mega.nz, Badoo, Rakuten, PureVPN e Dish Network.