Huawei e BTC.com rilasciano l’app Bitcoin Wallet

Bitmain Technologies è il principale sviluppatore e rivenditore di chip di mining bitcoin (ASIC). Sono i creatori del minatore più efficiente dal punto di vista energetico, l’Antminer S9, e gestiscono il pool di mining di bitcoin attualmente più grande, Antpool. Huawei, inoltre, non ha bisogno di presentazioni poiché è il terzo produttore di smartphone in Cina e un marchio riconosciuto a livello mondiale come una delle aziende di smartphone con le migliori prestazioni.

Hanno unito i loro interessi commerciali a causa delle restrizioni politiche sulle criptovalute in Cina, dove il governo collabora con i fornitori di telecomunicazioni regionali per vietare l’uso del Google Play Store e dell’Apple App Store. Gli utenti di smartphone Android e iOS quindi non sono attualmente in grado di scaricare alcune app relative alla criptovaluta. Percepita come uno sforzo per limitare gli scambi di criptovaluta nella Cina continentale, la restrizione ha portato queste società a rispondere in modo diretto ai cambiamenti.

In una nota a margine, il governo cinese ha anche soppresso l’estrazione di monete digitali, limitando l’accesso delle persone e le capacità di scambio per i loro Bitcoin e altre risorse di criptovaluta. In precedenza, avevano bandito del tutto le Initial Coin Offerings (ICO). Tuttavia, non è ancora vietato possedere criptovalute.

Bitcoin nel palmo della mano

Bitmain & Huawei ha unito le forze per dimostrare una coraggiosa resistenza alle dannose politiche e ai divieti cinesi in materia di criptovaluta, facendo sì che Bitcoin aumentasse nell’ecosistema e hanno attirato l’attenzione del pubblico quando hanno annunciato la loro collaborazione. BTC.com, di proprietà di Bitmain, ha introdotto la propria app di portafoglio Bitcoin nell’app store di Huawei chiamata “AppGallery” come la prima del suo genere sul mercato cinese. I clienti che acquistano un nuovo smartphone Huawei o Honor dal modello P20 in poi avranno l’app wallet BTC.com già preinstallata sul proprio dispositivo, mentre i modelli precedenti inizieranno ad essere aggiornati con la nuova funzionalità più avanti nello stesso trimestre.

Gli utenti di telefoni Huawei esperti di criptovaluta saranno stupiti di scoprire dopo aver scaricato il portafoglio Bitcoin dalla App Gallery, che BTC.com sta conducendo un omaggio di una “quantità iniziale di Bitcoin” sconosciuta ai nuovi utenti. L’interesse commerciale delle aziende è aiutare “milioni di persone” a inviare, ricevere e scambiare Bitcoin o Bitcoin Cash con amici e familiari. La società non vede l’ora di promuovere il mining di Bitcoin, che è direttamente collegato ai loro interessi primari poiché Bitmain ha sia un servizio di cloud mining che un’attività di vendita di hardware.

Il portafoglio BTC.com è stata un’app apprezzata dai proprietari di bitcoin, il che è evidente dall’avere miliardi di dollari di transazioni in Bitcoin e Bitcoin Cash dal suo lancio nel 2015. Ora è disponibile per milioni di clienti Huawei (e Honor) per acquisire un’esperienza di prima mano e avere accesso diretto a un portafoglio Bitcoin sui propri smartphone appena usciti dal negozio. Questa mossa di Huawei ha un impatto notevole sul mercato cinese, a causa di restrizioni non esistenti in altri mercati. Vicepresidente delle operazioni aziendali di BTC.com Alejandro de la Torre ha spiegato che “BTC.com sta democratizzando Bitcoin abbattendo le barriere all’ingresso e garantendo che i nuovi utenti possano accedere a Bitcoin e Bitcoin Cash in un ambiente semplice, sicuro e affidabile”.

Pagamenti in criptovaluta mobile

L’attuale situazione economica in Cina è molto favorevole all’adozione delle criptovalute. La Cina è un leader globale nei pagamenti mobili e l’economia funziona quasi interamente senza contanti. Ciò offre l’opportunità di sostituire le valute legali con le criptovalute come pagamento di scelta. I direttori delle operazioni di Huawei probabilmente condividono lo stesso obiettivo, ma guadagnano anche in un altro modo. Negli ultimi due anni, le vendite di smartphone in Cina sono crollate a causa di piccoli aggiornamenti del design e del software dai modelli di smartphone più vecchi a quelli più recenti, non motivando così i clienti a investire nell’acquisto di nuovi telefoni. Incorporando BTC.com come app standard sui propri smartphone, gli utenti sono più motivati ​​a continuare a utilizzare Huawei e a considerare l’acquisto di prodotti Huawei quando è il momento di acquistare un nuovo telefono.

Uso cinese dei telefoni cellulari

Quest’anno è la prima volta nella storia della Cina in cui il numero di persone che utilizzano Internet per l’intrattenimento sugli smartphone è superiore a quello delle persone che guardano la televisione per lo stesso motivo. “Le persone in Cina trascorreranno più tempo sui loro smartphone e altri dispositivi mobili che guardando la televisione per la prima volta quest’anno. Gli adulti cinesi trascorreranno in media due ore e 39 minuti al giorno sui propri dispositivi mobili, rispetto a due ore e 32 minuti davanti alla TV ”è stato il risultato di una ricerca di mercato condotta da eMarketer sull’utilizzo dei media in Cina, in particolare da parte dei millennial.

Inoltre, a marzo Huawei ha annunciato un altro ambizioso progetto, lo sviluppo di uno smartphone che supporterà applicazioni decentralizzate (DApp) che operano come piattaforma Blockchain-as-a-Service (BaaS) orientata allo sviluppo di servizi di contratti intelligenti per aziende e imprese. C’è anche il consorzio blockchain Hyperledger guidato dalla Linux Foundation, di cui Huawei è membro dal 2016. Il vicepresidente dei servizi mobili di Huawei, Jaime Gonzalo, ha spiegato che la società prevede un’espansione delle “abitudini di adozione” delle criptovalute in tutto il mondo. Il governo cinese considera un’implementazione degli standard blockchain entro la fine del 2019, che rappresenterebbe un compromesso tra il governo e il progresso tecnologico.

Immagini in primo piano tramite Pexels.