Massiccia attrazione digitale delle principali società di revisione

Il settore delle criptovalute ha suscitato un enorme interesse da diverse parti in tutto il mondo. Le migliori società di revisione professionale stanno assumendo personale più specializzato per rispondere ai nuovi prodotti e alla fornitura di servizi nel settore. I revisori hanno capito le enormi opportunità legate alle valute digitali e ai blockchain.

Nonostante l’attuale mercato ribassista, le principali società di contabilità, tra cui Ernst&Young, PwC, Deloitte e KPMG si sono affrettati a offrire i loro servizi. UN Sondaggio Thomson Reuters mostra che almeno una società finanziaria su cinque aderisce a questa tendenza in egual misura. E sebbene la maggior parte di loro sia ancora diffidente nei confronti della natura volatile del mercato e della mancanza di consenso sulle regole normative, hanno riconosciuto la natura dirompente della tecnologia blockchain.

Il futuro della blockchain nella contabilità

Lori Beer, Chief Information Officer presso JP Morgan Chase, lo ha già affermato in precedenza la tecnologia blockchain è destinata a “sostituire la tecnologia esistente”. È andata oltre aggiungendo che la sua azienda è molto desiderosa di adottare la tecnologia blockchain per le sue potenziali opportunità di business. “Non stiamo cercando solo una riduzione dei costi, ma anche opportunità per sviluppare nuovi prodotti”, ha affermato.

Le società di revisione “Big Four” reificano con le sue opinioni. Hanno fatto grandi ondate nella sfera delle criptovalute lanciando prodotti di auditing abilitati alla blockchain adatti al mercato. Potrebbe essere che la tecnologia blockchain stia rapidamente mettendo in discussione la rilevanza delle società di contabilità tradizionali?

In un Sondaggio globale Blockchain 2018, Deloitte ha interrogato 1000 persone esperte di blockchain sulla percezione della blockchain nelle applicazioni aziendali pratiche. I dirigenti aziendali di spicco di sette diversi paesi e delle principali economie hanno fortemente suggerito che queste aziende potrebbero diventare obsolete se non si adattano. Un significativo 74% degli intervistati ha visto l’adozione della blockchain come un caso aziendale convincente. Un altro 34% ha confessato di aver incorporato la tecnologia nelle proprie operazioni. Un altro 40% di queste aziende prevede di iniettare oltre $ 5 milioni nella tecnologia blockchain.

L’impatto che i “Big Four” hanno avuto sulla sfera delle criptovalute

Le più grandi società di contabilità del mondo, PwC, KPMG, Deloitte ed Ernst&Young (EY), formano collettivamente i “Big Four”. I loro strumenti appena rilasciati mirano a revisioni e audit efficienti delle transazioni tra aziende nella sfera crittografica. Secondo a Comunicato stampa 2018 di EY, EY Blockchain Analyzer è stato progettato per facilitare i team di auditing delle aziende a raccogliere dati per più registri blockchain. Ciò migliora la revisione e l’analisi delle transazioni basate su blockchain. PwC sta anche prendendo di mira gli audit di private equity tramite blockchain.

Il 5 novembre 2018, Deloitte ha annunciato la sua partnership strategica con Attest Inc. La collaborazione mira a sviluppare un sistema di identità digitale basato sulla blockchain. Questo sistema ha lo scopo di aiutare a identificare gli identificatori conformi al governo. Si prevede che un’identità digitale emessa dal governo ridurrà i rischi riducendo al minimo i costi di conduzione degli affari per le industrie basate sulla tecnologia blockchain.

Cab Morris, co-fondatore e CEO di Attest Inc, ritiene inoltre che questa identità fornirà ai cittadini maggiore sicurezza, privacy e controllo sui dati personali. Ha affermato che l’abilità di Attest nell’aiutare le aziende e i loro clienti a ottenere transazioni sicure su piattaforme digitali tornerà molto utile con la piattaforma di identità condivisa. Inoltre, la partnership con Deloitte e la sua abilità nell’audit potrebbero significare solo un alto livello di fiducia per le operazioni digitali.

Cosa c’è dentro per i “Big Four”?

Rilevanza

L’adozione di strumenti di audit avanzati manterrà i quattro grandi rilevanti, anche se per quanto riguarda gli audit blockchain privati. Con questi strumenti, i Big Four possono tenere il guinzaglio sull’espansione delle blockchain pubbliche, mantenendo le entrate che fluiscono nelle loro casse più a lungo.

Nonostante la loro minima attenzione altruistica, questi sistemi miglioreranno ulteriormente l’accuratezza e la trasparenza della tecnologia, il che può solo rafforzare la sua ulteriore adozione da parte delle aziende. Inoltre, vi sono vantaggi reciproci nella fornitura di servizi di revisione specializzati.

Soldi da guadagnare

Tali grandi stabilimenti esistono per fare ampi guadagni dalla loro clientela sottostante. L’adozione della tecnologia blockchain aumenterebbe quindi ulteriormente le loro risorse. La sfera delle criptovalute ha vaste opportunità e ci sono molti soldi da fare nel settore. Da un inizio molto modesto, il mercato delle criptovalute ora vale la pena $ 220 miliardi.

Poiché gli investitori istituzionali si allontanano lentamente dagli investitori con un patrimonio netto elevato, non sorprende quindi che anche queste enormi entità vogliano un pezzo della torta. Questi investitori a loro volta invogliano altri stakeholder e operatori del settore a essere maggiormente coinvolti nel settore.

La crescente legittimità del commercio

La sfera crittografica sta attualmente attirando molte leggi e normative da parte dei governi. Ciò ha contribuito a creare fiducia nella sua crescita e sostenibilità, attirando così grandi attori del settore come i Big Four.

L’Internal Revenue Service (IRS) per esempio, già vinto una causa contro Coinbase. Questa significativa vittoria ha aperto la strada alle istituzioni per affrontare legalmente il fisco. In Asia, l’applicazione della politica Know Your Customer (KYC) è stata avvertita nei loro scambi. Bitfinex è effettivamente andato avanti e ha bloccato le negoziazioni dai clienti degli Stati Uniti citando incertezza e problemi normativi.

Un cambiamento nella posizione del governo

I principali organismi mondiali come l’FMI, le Nazioni Unite e l’Organizzazione mondiale del commercio stanno iniziando a discutere dell’impatto della rivoluzione blockchain. Non sono rimasti indietro i governi di paesi come il Giappone, ad esempio, che hanno costruito un ambiente che è diventato il terreno fertile per il commercio di criptovalute in Asia. Ha legalizzato il pagamento di beni e servizi tramite criptovalute.

La salda presa della SEC statunitense sulla regolamentazione delle criptovalute ha accresciuto la fiducia degli investitori e dei consumatori. D’altra parte, il Canada ha sviluppato la sua prima criptovaluta approvata dal governo. Anche la Germania ha legalizzato Bitcoin come valuta legale mentre l’Olanda ha una città Bitcoin nel senso letterale del termine.

In conclusione, resta da vedere l’agenda delle società di revisione “Big Four” e i suoi effetti sulla sfera delle criptovalute a lungo termine. Il crescente interesse da parte di queste aziende è una conferma concreta del brillante futuro della tecnologia blockchain e può solo significare maggiori opportunità di investimento per tutti gli attori coinvolti.

Immagine in primo piano tramite BigStock.