Binance e Malta dimostrano il valore delle blockchain

Binance e The President’s Trust of Malta firmato a Memorandum d’intesa il 25 luglio, per commemorare la decisione di iniziare a implementare la tecnologia blockchain per la loro opera di beneficenza. Ambasciatore di buona volontà di fama mondiale e relatore TedX Helen Hai in rappresentanza di Binance e dell’imprenditore Michael Bianchi, un fiduciario di The President’s Trust, ha firmato il memorandum. Gli obiettivi principali di questo memorandum erano stabilire l’impegno in atto e portare al raggiungimento di tre diversi obiettivi:

  1. Dare potere a giovani e bambini, questioni ambientali, umanitarie e di sostenibilità, come un modo per dimostrare l’applicabilità della blockchain e per sostenere l’utilità della tecnologia, quando applicata alla lotta sociale.
  2. Generare consapevolezza nel pubblico per la tecnologia blockchain e il potenziale impatto sulla società e sull’economia.
  3. Implementa progetti pilota e iniziative che utilizzano blockchain per risolvere problemi locali e regionali, come sforzo collaborativo tra Binance e Malta.

Come parte di questo accordo, Binance ha già intrapreso azioni per stabilire l’infrastruttura necessaria per rendere questi obiettivi una realtà soddisfatta. Hanno iniziato a incorporare la “Blockchain Charity Foundation” con un’unica visione in mente, per responsabilizzare le comunità vulnerabili in tutto il mondo e aumentare il livello di trasparenza per le organizzazioni di beneficenza.

Considerando il sentimento di Binance verso la qualità, ci aspettiamo che spingano oltre i limiti e stabiliscano un nuovo standard per l’efficacia degli enti di beneficenza. Insieme al sostegno della fiducia del presidente maltese, avranno tutte le risorse necessarie per facilitare i grandi cambiamenti all’interno delle comunità maltesi.

Blockchain è un ottimo strumento per beneficenza

Il lavoro di beneficenza è costoso e non stiamo parlando delle donazioni. Helena Wilkinson di il guardiano afferma che gli enti di beneficenza sono organizzazioni come le altre, e questo include una serie di costi commerciali necessari per mantenere in vita le operazioni. Proprio come qualsiasi altra azienda, devono rispettare leggi e regolamenti, formare dipendenti (e volontari), coordinare le attività. L’idea che gli enti di beneficenza possano funzionare con i costi dell’organizzazione di $ 0 è un mito che deve essere sfatato il prima possibile.

Le blockchain, tuttavia, consentiranno di evitare molti dei costi associati al mantenimento a galla di un ente di beneficenza, riducendo al minimo la quantità di denaro utilizzata nell’organizzazione effettiva. Ciò significa dare il più possibile alle comunità per le quali sono stati raccolti i soldi in primo luogo. Significa stabilire un filtro migliore che migliori le operazioni mantenendo i costi al minimo.

Alla fine, lo scopo degli enti di beneficenza è quello di aiutare effettivamente le persone, non di finanziare le organizzazioni di beneficenza, ma come abbiamo spiegato sopra, non possono davvero operare gratuitamente. Hanno bisogno di sovvenzioni o di costi operativi inferiori e la tecnologia blockchain può aiutarli ad acquisirli entrambi.

Responsabilità verso il pubblico in generale

Oltre a Binance, anche se sono i principali attori, ci sono altri contributori significativi al settore delle criptovalute leader a livello mondiale sull’isola. BitBay, una delle più grandi borse europee, e OKEx, un fornitore di servizi finanziari globali per gli scambi di risorse digitali e il trading a margine.

A seguito di questi sviluppi, è molto probabile che ci saranno molte più società blockchain che salteranno sull’isola a causa della promettente adozione legislativa e governativa della tecnologia blockchain. Malta ha creato un ambiente di business blockchain competitivo, che ha attratto Binance, quindi questo dice qualcosa.

Tutte queste aziende che entrano a far parte del contesto imprenditoriale dell’isola devono comunicare la loro responsabilità verso il pubblico in generale e disinvestire dalle loro attività principali per generare soluzioni per il pubblico. La beneficenza può arrivare in molti modi e non deve essere finanziaria. Sforzo, comunicazione e lavoro possono essere investiti per risolvere problemi sociali sfruttando la tecnologia blockchain e chi meglio di farlo se non attività blockchain di successo e funzionanti?

Cosa porterà questo memorandum?

Questo memorandum è considerato un faro di speranza per molte persone sull’isola. La quantità di denaro che verrà risparmiata implementando una soluzione blockchain significa che più denaro finirà per essere utilizzato per risolvere effettivamente i problemi per i quali viene raccolto denaro. Ci sono alcuni rari problemi che non possono essere risolti con più soldi e l’istruzione, la fornitura di bisogni di base e la lotta all’abuso di droghe non sono uno di questi.

Helen Hai è felice di affrontare le questioni globali più urgenti, poiché ritiene che questa collaborazione contribuisca direttamente al raggiungimento dell’Agenda delle Nazioni Unite per il 2030 e ai loro obiettivi. La leader di The President’s Trust, Sarah Borda Bondin, apprezza il maggiore livello di trasparenza, controllo e innovazione che l’implementazione di soluzioni blockchain porterà alla sua organizzazione.

Michael Bianchi, ha esposto il piano. Educ8, una piattaforma sociale educativa per responsabilizzare, informare e ispirare i giovani, sarà il primo progetto pilota come risultato di questa collaborazione tra la fondazione di beneficenza di Binance e il President’s Trust di Malta. Le blockchain verranno sfruttate per risparmiare sui costi, sviluppare il programma in modo sostenibile, migliorare l’efficacia e aumentare le opzioni di controllo.

Immagini in primo piano tramite Wikimedia e Pexels.