Amazon annuncia un Quantum Ledger Blockchain

Ci sono state molte speculazioni sulla posizione di Amazon nei confronti della blockchain e della Distributed Ledger Technology (DLT) in generale, e la multinazionale di vendita al dettaglio ha recentemente annunciato due servizi che utilizzano registri distribuiti e tecnologia blockchain. La ricettività di Amazon all’uso della blockchain è stata accolta con positività dalla maggior parte degli appassionati di criptovaluta in quanto apre la strada alla futura integrazione blockchain da parte del gigante della vendita al dettaglio e potrebbe aiutare il settore ad avvicinarsi all’adozione di massa.    

Database Amazon Quantum Ledger e Blockchain gestita da AWS

Il gigante della vendita al dettaglio ha ufficialmente annunciato Amazon Quantum Ledger Database (QLDB), il suo database di libro mastro completamente gestito che fornisce un registro delle transazioni di proprietà di un’autorità centrale di fiducia. Il servizio utilizza la crittografia per garantire che il registro sia trasparente, immutabile e altamente verificabile e QLDB utilizza la funzione hash crittografica SHA-256. Amazon afferma che QLDB tiene traccia di ogni modifica ai dati dell’applicazione e lavora per mantenere un registro completo e verificabile delle modifiche nel tempo. Tuttavia, il rivenditore ha anche affermato che il servizio attualmente fornisce solo un diario immutabile di sola aggiunta che tiene traccia di tutte le modifiche.

Amazon identifica la trasparenza, la scalabilità, la velocità e la facilità d’uso come caratteristiche chiave di QLDB e sottolinea anche che il database può eseguire da due a tre volte più transazioni rispetto alle attuali offerte di blockchain. La maggior parte dei sistemi blockchain prevalenti utilizza reti decentralizzate che richiedono un numero significativo di membri della rete per raggiungere il consenso sulla validità della transazione. QLDB ha un design centralizzato, che gli consente di eseguire rapidamente transazioni senza la necessità di un consenso multipartitico.

Healthdirect Australia e Smaato sono stati confermati come clienti e Bruce Haefele, il direttore generale di Healthdirect Australia, un’organizzazione nazionale, di proprietà del governo e senza scopo di lucro, ha dichiarato: “Healthdirect Australia opera in un settore fortemente regolamentato ed è fondamentale che i nostri dati di conformità sono corretti e verificabili. Con Amazon QLDB non vediamo l’ora di avere una cronologia completa e verificabile di ogni cambiamento nel nostro sistema, rendendo semplice controllare quando e come siamo arrivati ​​al nostro stato attuale “.

Smaato è uno dei principali scambi di annunci online e CEO, Ragnar Kruse ha delineato i vantaggi dell’utilizzo del servizio, affermando “Tutti i partecipanti ai segmenti di mercato della pubblicità online e delle offerte in tempo reale sono interessati alla trasparenza durante l’intero ciclo di vita di un’asta pubblicitaria online, da l’asta iniziale, l’offerta vincente e infine la pubblicazione dell’impressione finale e a chi viene effettivamente mostrata “.

Amazon si aspetta inoltre che il servizio venga adottato dagli operatori di finanza, produzione, assicurazioni, vendita al dettaglio, supply chain, risorse umane e buste paga. Oltre a QLDB, ha anche il gigante della vendita al dettaglio lanciato AWS Managed Blockchain e il servizio blockchain supportano sia Ethereum che Hyperledger Fabric e mirano a semplificare la creazione e la gestione di reti blockchain scalabili per le aziende utilizzando i due popolari framework open source.

Inoltre, Amazon Managed Blockchain può replicare una copia immutabile dell’attività di rete blockchain di un’azienda nel Amazon Quantum Ledger Database (QLDB), consentendo così agli utenti di analizzare facilmente vari aspetti dell’attività di rete e tenere traccia delle tendenze emergenti. Il servizio è inoltre previsto per scalare a migliaia di applicazioni e per consentire agli utenti di eseguire milioni di transazioni. Può anche essere utilizzato per gestire i certificati, invitare nuovi membri a unirsi alla rete e tenere traccia di metriche come l’utilizzo della memoria e delle risorse di archiviazione. Gli utenti possono navigare nella Console AWS per configurare nodi, aggiungere membri o distribuire applicazioni.

Recentemente, il CEO di AWS Andy Jassy dichiarato “Questo servizio renderà molto più semplice l’utilizzo dei due framework blockchain più popolari. Quando abbiamo sentito persone che dicevano “ blockchain ”, ci siamo sentiti come se ci fosse la loro strana convoluzione e fusione di ciò che volevano veramente, e mentre passavamo del tempo a lavorare con i clienti e a capire i lavori che stavano davvero cercando di risolvere, questo è ciò che pensiamo le persone stanno cercando di fare con la blockchain “.

È una valuta digitale di Amazon il prossimo?

La mossa di Amazon per integrare la tecnologia blockchain nelle sue operazioni principali ha portato alcuni nello spazio a speculare sul fatto che la società potrebbe avvicinarsi all’incorporazione di pagamenti in criptovaluta. Questa idea ha iniziato a prendere piede quando è stato rivelato che la società ha acquistato tre domini di criptovaluta l’anno scorso. Amazon ha acquisito AmazonEthereum.com, AmazonCryptocurrency.com e AmazonCryptocurrencies.com nel 2017, suscitando voci secondo cui l’adozione di criptovalute era imminente e attualmente i possessori di Bitcoin sono costretti a utilizzare un sito intermediario come purse.io per utilizzare le loro partecipazioni crittografiche per fare acquisti su Amazon.

Mentre i vertici di Amazon rimangono a bocca aperta riguardo alla possibilità di una moneta Amazon, qualsiasi decisione di integrare una soluzione di pagamento in criptovaluta avrebbe un impatto enorme sull’intero spazio. Amazon ha registrato entrate per oltre $ 177 miliardi nel 2017 e una valuta digitale potrebbe essere utilizzata per effettuare acquisti sul sito principale e per utilizzare le filiali Twitch, Audible e Amazon come CreateSpace, Whole Foods Market e Zappos.

Il rivenditore aiuta a costituire il gruppo FANG di titoli tecnologici ad alte prestazioni e uno di Facebook, Amazon, Netflix o Google che sceglie di lanciare una valuta digitale o di integrare le opzioni di pagamento crittografiche già esistenti rappresenterebbe un passo importante verso l’adozione di massa.

Immagine in primo piano tramite BigStock.