NEM mette Coincheck alle spalle, attende con impazienza la tecnologia Catapult che cambia il settore: Jeff McDonald

CryptoComes parla con Jeff McDonald di NEM della sua uscita dalla fondazione, delle conseguenze di Coincheck, dei piani futuri del NEM e del motivo per cui Ethereum trasformerà Bitcoin come principale Blockchain.

Katya Michaels: La notizia è che lascerai la fondazione NEM come vicepresidente: è vero? Cosa ha motivato questa decisione e quali sono i tuoi piani ora?

Jeff McDonald: Lavoro con NEM da quattro anni. Ho iniziato a febbraio 2014 ed è stata una corsa davvero fantastica. Ho fatto molte cose diverse: il protocollo Apostille, il protocollo di voto, ho aiutato a sostenere i supernodi. Mi sento come se avessi avuto molto successo e, allo stesso tempo, sono molto magro in questo momento.

Ho due società in cui ho investito, Luxtag e KChain, e ora voglio concentrarmi un po ‘di più su di loro. Entrambi sono stati costruiti su NEM Blockchain e ultimamente stanno andando molto bene. Abbiamo più contratti con nomi davvero importanti in Malesia. Kchain in Corea del Sud ha recentemente rilasciato il loro primo token, non su un ICO. Hanno un grande riconoscimento del nome e connessioni in Corea del Sud.

Entrambi questi progetti hanno davvero bisogno di me in questo momento, voglio aiutarli e ho bisogno di un po ‘di tempo per farlo. Lascio la Vice Presidenza, ma non lascio affatto NEM. Continuo ad essere molto attivo parlando per NEM – qui a CryptoBlockCon LA, domani a San Francisco, la prossima settimana nelle Filippine, alle Consenso 2018 a maggio.

Va tutto bene con le fondamenta. Sono davvero orgoglioso di NEM China e del team che hanno costruito, sono davvero orgoglioso di NEM Philippines, davvero orgoglioso di NEM Malaysia. Tutti questi hanno delle ottime squadre dietro di loro.

Con l’arrivo della nuova leadership, la nostra speranza è che espandano più paesi. NEM US, ad esempio, costruisci di più NEM Europe, NEM Russia. Voglio davvero vedere crescere tutti questi paesi regionali ed essere una parte importante di NEM.

carta

Coincheck hack postumi

KM: Devo chiedere informazioni su Coincheck: qual è l’aggiornamento sul rimborso delle vittime e sulla ricerca degli autori? Perché ha la fondazione NEM ha interrotto il monitoraggio i fondi rubati?

JM: La polizia sta conducendo le indagini. La consideriamo una questione laica, lasciare che la polizia faccia quello che sta facendo. Per quanto riguarda il monitoraggio degli account che avevano rubato fondi, abbiamo lasciato molte prove a catena affinché la polizia facesse un’analisi della catena e catturasse gli autori..

Per quanto ne so, Coincheck ha permesso a quasi tutti, se non a tutti, di reclamare i propri fondi, il che è davvero una buona cosa. Hanno mantenuto la loro parte dell’accordo, penso e sono molto felice che lo abbiano fatto. Sento che è stato un incidente molto triste.

Stiamo solo andando avanti ora: Coincheck è per lo più nel nostro passato e non vediamo l’ora di Catapult ora, che è un grosso problema.

Regolamentazioni: Giappone contro Stati Uniti

KM: Puoi parlare delle autorità di regolamentazione in Giappone e descrivere la tua esperienza?

JM: Il Giappone è in realtà un ottimo esempio di regolamento. Sono stati davvero coraggiosi nell’uscire e nel prendere decisioni normative. Penso che nel complesso sia ottimo per l’industria delle criptovalute. Gli altri paesi non sanno davvero cosa pensare al riguardo, ma poiché il Giappone è così chiaro con la sua comunità, apre le porte ai grandi affari.

Voglio dire, se guardi alla criptovaluta, perché Apple non ha fatto la sua moneta? Perché Google non ha creato una moneta? Recentemente in Corea, Kakao, che ha quasi il cento per cento di saturazione del mercato, ha affermato che stanno entrando in Blockchain. Molte aziende veramente grandi vogliono entrare in Blockchain, ma per prima cosa, la tecnologia Blockchain non è abbastanza buona per gestire la scalabilità ai livelli in cui lavorano queste grandi aziende.

Anche se la Blockchain fosse abbastanza buona, tuttavia, le questioni normative non sono chiare.

Giappone è stato fantastico dire cosa è legale e cosa non lo è, e ora le porte sono aperte per le grandi imprese in Giappone che entrano e arrotolano davvero Blockchain in modo che milioni di persone possano usarlo per qualcosa di diverso dalla speculazione.

carta

KM: Quanto tempo pensi che gli Stati Uniti raggiungeranno questo tipo di chiarezza normativa?

JM: Ci vorranno ancora un paio d’anni. La buona notizia è che la conversazione è in corso e gli Stati Uniti non hanno semplicemente detto “È illegale!” Gli Stati Uniti sono stati molto attenti e molto lenti. Certo, vorrei una regolamentazione più chiara e rapida, ma in questo momento sono molto soddisfatto del mezzo felice in America.

Penso che a molte persone non piacerà che dico questo, ma penso che la SEC stia facendo un buon lavoro. Stanno cercando truffatori, pompe e dumper. Se sei una persona onesta e stai realizzando un buon progetto, seguendo le migliori pratiche, costruendo qualcosa sulla blockchain per un uso reale – voto, sicurezza del database o ticket – la SEC sta benissimo con te.

Siamo realistici. C’è solo così tanto che puoi chiedere, per un governo delle dimensioni dell’America che si muova rapidamente con tutte queste diverse agenzie. Stanno tutti dicendo qualcosa un po ‘ diverso, ma prima o poi saliranno tutti a bordo e diventeranno chiari. Penso che succederà nei prossimi due o tre anni.

KM: Pensa che le ICO saranno fortemente influenzate dall’attività normativa nel 2018 rispetto allo scorso anno?

JM: Gli ICO sono qui per restare almeno per un altro paio d’anni. Le ICO in America potrebbero essere ridotte, ma ci sarà un paese da qualche parte – che sia Giappone o Bielorussia o Ucraina o Isola di Man – che accoglierà pienamente Blockchain e ICO e fornirà una regolamentazione chiara e leggera. Quindi, ci sarà un altro grande boom di ICO. Il gatto è uscito dal sacco, la porta è aperta, non si ferma. Ci sono troppi soldi, è troppo facile.

carta

Investitori giapponesi

KM: Quali sono le tue impressioni sulla comunità degli investitori giapponesi?

JM: I giapponesi sono fantastici perché in realtà sono davvero interessati alla filosofia della tecnologia. È davvero interessante vedere i diversi paesi e ciò su cui le persone si concentrano o non si concentrano.

Uno dei motivi per cui NEM è così grande in Giappone è perché i giapponesi si sono presi il tempo di leggere, studiare e comprendere effettivamente la visione prima di investire.

Abbiamo questi fan giapponesi accaniti che sono semplicemente fantastici. Abbiamo il nostro bar in Giappone, con una bevanda speciale che prende il nome dal protocollo dell’Apostille!

Detronizzare Ethereum

KM: Molte persone credono che NEM possa detronizzare Ethereum come la prima piattaforma di contratti intelligenti. Cosa ne pensi di questo? Quali sono gli ostacoli a ciò, se ce ne sono?

JM: Penso che la nostra tecnologia sia stata concepita fondamentalmente come più stabile e sicura. Letteralmente ogni giorno, ci sono progetti che lasciano Ethereum e arrivano a NEM. Abbiamo perso un progetto da NEM a Ethereum, e questo per motivi finanziari. Penso che i dati sul campo dimostrino che le persone che stanno creando applicazioni preferiscono NEM rispetto a Ethereum. Ora dobbiamo sfruttare questo slancio e ridimensionarlo.

Se i modelli di crescita di Bitcoin, Ethereum e NEM continuano con la stessa traiettoria, ciò che accadrà è che Ethereum capovolgerà Bitcoin come la principale Blockchain. Accadrà più tardi quest’anno, forse l’anno prossimo, ma è davvero solo questione di tempo.

Ethereum è meglio di Bitcoin fondamentalmente in ogni modo che puoi immaginare. Suo Più veloce, ha più utilità, è semplicemente migliore. NEM risulta non essere in tutti i modi, ma in molti modi importanti migliore di Ethereum. Prima o poi, le persone che stanno costruendo lo capiranno.

Ethereum ha sempre avuto un marketing migliore: hanno iniziato con il marketing e poi sono passati allo sviluppo. Abbiamo iniziato con lo sviluppo, costruito un prodotto reale e poi siamo andati sul mercato. Quindi siamo ancora relativamente sconosciuti, ma c’è della tecnologia in uscita con Catapult che, per molti progetti, renderà NEM l’unica opzione.

carta

Catapulta

KM: Catapult uscirà presto?

JM: Sarà open source il mese prossimo. Abbiamo risolto tanti problemi. Ad esempio, la gestione della chiave privata, in particolare la perdita della chiave privata, che è un grosso problema in Blockchain. Abbiamo un ottimo contratto in arrivo con Catapult. Ogni volta che le persone creano un account, possono avviare questo contratto come meccanismo assicurativo per risolverlo.

Inoltre, abbiamo risolto il problema del gas. Supponiamo che CryptoComes faccia una moneta su Ethereum e tu la invii a tutti i tuoi lettori. Dicono “grazie per il token CryptoComes” e poi vogliono spenderlo, ma non hanno Ether per il gas. Ora devono registrarsi su uno scambio, registrarsi e ottenere un ID, inviare il denaro e quindi trasferire Ether al portafoglio CryptoComes. Solo allora, possono utilizzare CryptoComes per acquistare pubblicità o inviare ai loro amici o altro.

In NEM, abbiamo questo nuovo tipo di transazione che consentirà a CryptoComes di sponsorizzare le tariffe del gas. Questa è una transazione davvero bella perché consente agli utenti regolari di trasferire il token CryptoComes in un portafoglio scaricato, inviarlo ai loro amici, iniziare a condividerlo e creare un’economia, anche se non sanno nulla di Blockchain o Ether.

Con Catapult, qualcuno può creare la propria app, il proprio portafoglio e fare in modo che i propri utenti o la propria attività utilizzino quel token senza dover mai partecipare a uno scambio. È senza soluzione di continuità, senza attriti, integrato nel sistema.

Quindi c’è molta grande tecnologia in arrivo con Catapult che renderà NEM l’unica opzione.