Hardware per il mining di criptovaluta nel 2019 – Aggiornato

Con Nvidia, il principale produttore mondiale di GPU, colpito da un’azione legale collettiva da un gruppo di minatori indignati, il futuro del mining di criptovaluta non sembra così brillante (per usare un eufemismo). Tuttavia, Utoday recensisce il miglior hardware di mining per coloro che hanno deciso di entrare nel mercato dello yo-yo.

Un’opportunità di acquisto perfetta?

A meno che tu non abbia elettricità gratuita o pianifichi di riscaldare il tuo appartamento con le GPU che ronzano in sottofondo, c’è pochissimo incentivo a continuare il mining: il prezzo di Bitcoin è sceso drasticamente dell’80% nel 2018. Insieme a BTC, i prezzi dell’hardware di mining hanno raggiunto il tendenza. Ad esempio, ora puoi acquistare la Radeon RX 570 da 4 GB di GIGABYTE per soli $ 183,98 (una differenza enorme dal suo prezzo di $ 600). Come riportato in precedenza da U.Today, le GPU vengono attualmente vendute a prezzi imbarazzanti in tutto il mondo.

Gigabyte Radeon RX 570 Gaming 4GImmagine Gigabyte Radeon RX 570 Gaming 4G di Wikimedia Commons

Bitcoin Farms – Le soluzioni pronte per il mining

Questi complessi non sono economici, ma già completamente attrezzati con elementi compatibili, personalizzati e pronti per l’uso. Considerala come la soluzione più popolare ed entusiasmante per il mining di BTC.

CoinTerra TerraMiner IV

TerraMiner IV di CoinTerra è una macchina per guadagni Bitcoin con le seguenti caratteristiche:

  • Raffreddamento ad acqua dotato di ASIC.
  • Fornito con 4U add-on con alimentatore.
  • Dotato di 4 chip ASIC, ognuno dei quali eroga fino a 500 GH / s, il che significa che la potenza totale di TerraMiner IV è 2TH / s.

Al momento, è abbastanza difficile guadagnare Bitcoin e questo sistema ti consente di estrarre fino a 1,1 monete al giorno. CoinTerra afferma anche che TerraMiner IV è efficace in termini di consumo energetico, sebbene queste affermazioni non siano ancora supportate da prove.

Hashfast Sierra

Sierra di Hashfast è una macchina con raffreddamento ad acqua per il mining di BTC, basata su chip ASIC Golden Nonce. L’hardware è integrato in un alloggiamento rack 4U e viene fornito con due alimentatori stagionali integrati.

Specifiche:

  • Il tasso nominale di 1.2TH / s, che dà circa 0.66 BTC al giorno.
  • Non ha un controller integrato, quindi è necessario collegare la macchina al punto di controllo principale tramite USB; può essere qualsiasi cosa con il software CGminer installato.

Una rapida occhiata ai tipi di hardware di data mining

  1. PROCESSORE. Curiosità: il primo blocco di Bitcoin (“Genesis Block”) è stato estratto dallo stesso Satoshi sul suo PC. I primi utenti di Bitcoin potevano minare la prima criptovaluta sul proprio computer! Il PC Pentium4 potrebbe minare fino a 100 BTC nel 2010.

  2. GPU. Poiché lo spazio di mining stava diventando più competitivo, il 18 settembre 2010 è stato introdotto il codice che consentiva di utilizzare le schede grafiche per il mining.

  3. ASIC. Il bagno di sangue è iniziato nel 2013 quando sono stati introdotti gli ASIC, chip specifici per l’estrazione di Bitcoin. Hanno iniziato a sovraperformare notevolmente GPU e FGPA (questi ultimi non hanno mai raggiunto i minatori).

L'evoluzione dell'estrazione di criptovalutaImmagine di Utoday

Bitcoin mining: sì o no?

Bitcoin, nonostante il forte calo della redditività, rimane il re delle criptovalute e l’industria mineraria globale che genera miliardi di dollari non sta andando da nessuna parte. Se vuoi acquistare un perfetto minatore di criptovaluta, ecco alcuni suggerimenti che potrebbero tornare utili:

  • Innosilicon T3. Questo è uno dei minatori più potenti sul mercato con un enorme hashrate di 43 TH / s. Il primo lotto dovrebbe essere consegnato agli acquirenti non appena nel gennaio 2019.

  • Minatore OGM B3. B3, che è stato rilasciato a novembre 2018, è un altro colosso nella lista con 33Th / s di potenza di hashing. Tuttavia, GMO ha recentemente deciso di chiudere la sua attività mineraria e per una buona ragione: B3 è uno dei peggiori minatori per redditività (in realtà inizieresti a perdere $ 4,52 al giorno quando gestisci questo minatore).

  • Ebit E11+. Offrendo 37 TH / s di potenza di hashing, questo miner si distingue facilmente dai suoi concorrenti. Dato che il prezzo di Bitcoin è attualmente di $ 3,818, può offrire ai minatori un pagamento di $ 2,65 (beh, almeno è redditizio!).

  • Antminer S9 (“vecchio ma buono”). Antminer S9 ha acquisito lo status leggendario nello spazio ASIC grazie alla sua immensa popolarità. Attualmente, il 2016 non riesce a generare alcun profitto, ma Bitmain non è lì per cedere terreno a una sfilza di concorrenti che facilmente: il colosso con sede a Pechino ha presentato i suoi minatori Bitmain S15 / T15 di prossima generazione a settembre..

Antminer S9Antminer S9 di Wikimedia Commons

Opzioni hardware per il mining di Ethereum

A novembre, la società tecnologica Susquehanna ha rivelato che la redditività mineraria di un impianto di perforazione mineraria GPU è precipitata a zero. Bitmain ha anche portato nuove cose sul tavolo introducendo E3 ASIC, il primo ASIC appositamente progettato per il mining di Ethereum). Successivamente, il fatto che il colosso con sede a Pechino abbia messo gli occhi su Ethereum è diventato motivo di preoccupazione per molti membri della comunità dato lo status di quasi monopolio di Bitmain.

Quando si confrontano le GPU con gli ASIC, vale la pena ricordare che le schede grafiche hanno un notevole vantaggio in termini di deprezzamento. Come accennato in precedenza, gli ASIC sono progettati specificamente per il mining di una determinata criptovaluta, il che significa che un picco nella difficoltà di mining potrebbe rendere obsoleti E3.

Mining ZenCash, Zcash e altre monete basate su Equihash

A luglio, Zcash (ZEC) è diventata la criptovaluta più redditizia da estrarre, mostrando risultati migliori del 400% rispetto a Bitcoin e ad altre valute basate su PoW. I minatori potrebbero generare un ROI di $ 8.000 con Antminer Z9 mini in due anni.

ASICminer Zeon 180K è un’altra bestia sul mercato che potrebbe estrarre fino a 10 ZCash al giorno con hashrate di circa 180ksol / s. Inoltre, questo è il primo minatore raffreddato ad acqua che è entrato nel mainstream, il che significa che puoi a malapena sentirlo funzionare (tieni d’occhio quel serbatoio del serbatoio!). Al momento della stesura di questo articolo, rimane il secondo minatore più redditizio sul mercato.

Sì, questo unicorno ha un prezzo folle: $ 20.000. Quindi, molti ipotizzano che sarebbe più efficiente sborsare semplicemente questi soldi su diversi Bitmain Antminer Z9. Uno dei motivi per cui chiunque vorrebbe acquistare ASICminer Zeon 180K, che molto probabilmente rimarrà con te per sempre, è fare la propria parte per interrompere il monopolio di Bitmain.

Decred o SiaCoin? Incontra i colossi minerari

MicroBT Whatsminer D1. Questo è uno dei minatori ASIC più potenti, che offre uno strabiliante 48Th / s. Si basa sull’algoritmo Blake256R14, il che significa che Decred (DCR) è l’unica valuta che puoi estrarre con quell’hardware.

Tenendo conto del prezzo medio dell’elettricità ($ 0,12 KWh all’ora), è uno dei pochissimi ASIC che rimane redditizio durante il prolungato inverno crittografico. Al momento della stesura di questo articolo, potrebbe guadagnare $ 10,31 al giorno.

Obelisk SC1, un minatore da $ 4.000 progettato specificamente per l’estrazione di Siacoin (SC), è il minatore più redditizio al momento: potrebbe generare fino a $ 20,69 su base giornaliera!

Mining su FPGA: un dispositivo novità redditizio del 2019

FPGA (Field-Programmable Gate Array) è un circuito integrato logico programmabile. La sua principale differenza è l’incredibile adattabilità e flessibilità della logica della macchina per qualsiasi algoritmo di mining. Il firmware (bitstream) viene caricato nel dispositivo e inizia a eseguire complesse operazioni di calcolo.

Per molto tempo è esistito un problema irrisolvibile: il sistema di raffreddamento predefinito delle schede FPGA non è progettato per funzionare in modalità 24 ore su 24, 7 giorni su 7 con il 100% del carico del processore. Questa è la modalità in cui un’attrezzatura mineraria dovrebbe funzionare nella maggior parte del tempo. Tuttavia, con l’avvento dei sistemi di raffreddamento a immersione, è diventato possibile non solo garantire un raffreddamento FPGA stabile, ma anche overcloccarli del 20% + rispetto alle prestazioni di serie.

Accendi la tua CPU per estrarre le altcoin!

Il mining di CPU Bitcoin ha smesso di essere rilevante nel 2010, ma ci sono ancora molte monete che puoi semplicemente estrarre sul tuo laptop. Ciò spiega essenzialmente perché XMR è la moneta più popolare tra i cryptojacker che installano furtivamente software di mining su altri computer.

NB! Non è l’idea migliore per estrarre Monero con il tuo laptop (anche se ha un Intel Core i7 9700K di prim’ordine) dato che hanno la tendenza a surriscaldarsi.

AEON è una delle monete più compatibili con la CPU grazie al suo algoritmo PoW CryptoNight-light. Aeon di solito estrae 3x di XMR.

Mentre Bitmain, il produttore di ASIC con sede a Pechino, sta lottando per promuovere la sua IPO, le CPU sono sul punto di tornare alla ribalta. L’algoritmo VerusHash 2.0, introdotto il 21 dicembre, dovrebbe essere l’algoritmo di mining della CPU più veloce al mondo, secondo il post sul blog del team.

carta

Ecco come puoi estrarre criptovalute con il tuo smartphone

Ci sono molte monete che possono essere semplicemente estratte con l’aiuto del tuo telefono. Caso in questione: Electroneum.

Electroneum (ETN) è una criptovaluta lanciata a settembre 2017. Electroneum aiuta anche i suoi utenti a sfuggire all’egemonia ASIC con l’aiuto del citato algoritmo Cryptonite-light. Il modus operandi è estremamente semplice: devi scaricare un’app Android per avviare il mining di criptovalute.

Vale la pena ricordare che alcune delle recensioni non sono particolarmente lusinghiere per gli utenti che definiscono il progetto una vera e propria truffa. La pletora di app fraudolente che presumibilmente consentono agli utenti di estrarre criptovalute ha persino costretto Google a vietare tutte le app di mining dal suo Play Store.

Ovviamente, non è l’opzione migliore per utilizzare il tuo smartphone per il mining di Bitcoin: ci vorrebbero mesi per generare una piccola frazione di 1 BTC. Tuttavia, nel 2017, C-Lab, un team di ingegneri di Samsung, è riuscito a trovare un modo creativo per utilizzare i vecchi Galaxy S5 costruendo un vero e proprio impianto di perforazione mineraria.

La linea di fondo

Come puoi vedere, il mercato del mining di criptovalute è saturo di tutti i tipi di hardware, dal tuo vecchio smartphone ai minatori ASIC super potenti che costano fino a $ 20.000. Ti dimostra solo che tutti possono immergersi in quel settore nascente anche durante la criptovaluta.

Vale anche la pena ricordare che la migliore opzione per la criptovaluta nel 2019 è cloud mining perché si ripaga più velocemente, è più facile da imparare (non richiede alcuna conoscenza tecnica di connessione e configurazione) ed è più stabile. Il potere è sempre disponibile per te; non esiste una situazione del genere quando l’apparecchiatura si guasta; si affitta esattamente energia, non hardware.

Utoday ti augura un’estrazione sicura e redditizia!