6 GPU popolari per il mining di criptovaluta nel 2019

Quando il denaro crittografico appariva solo, l’estrazione mineraria era praticata da una minoranza di persone informate. A quel tempo, sembrava che il mining fosse disponibile solo per le persone esperte di tecnologia. Per fortuna le cose sono diverse. Ora, devi solo scoprire la migliore GPU per il mining, installarla e goderti i profitti.

Sebbene l’estrazione di ETH e BTC fosse popolare e rilevante nel 2016-2018, l’attuale difficoltà dei calcoli rende il processo molto impegnativo. È quasi impossibile minare BTC ed ETH utilizzando una GPU normale. Ma chi ha detto che non puoi estrarre altre monete? Anche l’attuale diminuzione dell’interesse per il mining non impedisce alle persone di tentare di estrarre altcoin. A dire il vero, se vuoi realizzare profitti dovresti usare il miglior hardware di mining o non usarlo affatto. L’industria mineraria continua a evolversi, offrendoci macchine minerarie innovative. Vediamo quali sono le GPU di mining più degne del 2019.

Come selezionare le migliori GPU per il mining?

Prima di osservare le GPU di mining più degne, diamo un’occhiata agli elementi essenziali delle schede di mining GPU che contano per efficienza e velocità. Questo ci aiuterà a capire come sono cambiati gli standard del settore e come prendere una decisione informata.

Dai un’occhiata alle caratteristiche che contano per la scelta della GPU.

1. VRAM

In precedenza, circa 2-4 GB di VRAM erano sufficienti per estrarre Ethereum e criptovalute allo stesso modo. Quando Ethereum è apparso solo 4 anni fa, iniziava con 1 GB e il volume aumentava di 750 MB all’anno. Siamo nel 2019 ora, il che implica che i migliori modelli per il mining dovrebbero avere almeno 8 GB di memoria interna. Con una vecchia carta da 2 GB, non guadagnerai affatto criptovalute.

2. Hashrate

Essendo un punto critico, l’hashrate è la velocità con cui un dispositivo esegue i calcoli per risolvere gli algoritmi. Questa variabile è stimata in hash effettuati al secondo, e i modelli di prim’ordine hanno questa velocità misurata in Mega-hash (MH / s), il che significa che almeno 1 mln di hash vengono eseguiti in un secondo. Anche le GPU più avanzate possono avere valori GH e TH.

3. Larghezza del bus

Per dirla semplicemente, definisce la quantità di chip che possono essere posizionati su un dispositivo. Come già saprai, l’efficienza di una scheda è definita dalla sua memoria, quindi dovresti decisamente optare per una larghezza del bus maggiore. Una tipica scheda a 256 bit con 8 chip oggi non è sufficiente: dovresti optare per un livello di memoria migliore per utilizzare almeno 16 chip.

4. Consumo di energia

L’estrazione mineraria è un processo costoso anche dopo l’acquisto dell’attrezzatura: in seguito è necessario pagare le bollette dell’elettricità. Assicurati che la GPU consumi meno energia rispetto alle sue controparti. Se vuoi godere di un reddito costante, il tuo hardware di mining dovrebbe funzionare 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Quindi assicurati che la tua GPU fornisca prestazioni generose per la quantità di energia consumata.

5. Raffreddamento

Ora che hai esaminato l’utilizzo dell’energia, dovresti fare attenzione che la tua mining farm non si surriscaldi. È importante perché il surriscaldamento può danneggiare l’hardware. Non solo renderà l’atmosfera nella stanza angosciante, ma potrebbe anche impedire il corretto funzionamento della scheda grafica. Scegli costruzioni aperte: consente una cottura ottimale. Non dimenticare di acquistare i fan e installarli.

Ora che sai cosa conta per la scelta delle unità minerarie, possiamo passare alla revisione dei migliori 6 modelli nel 2019.

carta

AMD Radeon RX 470

Questo dispositivo è incredibile: è sempre all’altezza del compito. Questa unità funzionerà in modo eccellente indipendentemente dalle condizioni. È molto produttivo, offre grafica AAA e rimane ergonomico. Inutile dire che il dispositivo è compatibile con la maggior parte dei PC. È abbastanza silenzioso, senza menzionare un basso livello di generazione di calore.

Vantaggi:

  • Eccezionale efficienza
  • Il livello di produzione di energia è brillante
  • Livello di memoria ottimale, ottimo per il suo costo

Contro:

  • Troppo costoso

AMD Radeon RX 480

Qualche tempo fa, questo modello era uno dei migliori tra i minatori, uno dei più richiesti. Si è rapidamente trasformato da una soluzione per i giocatori ad attrezzature minerarie. AMD ha utilizzato questa scheda per eseguire l’aggiornamento al quarto codice grafico. Hanno aggiunto i transistor lasciando i requisiti di alimentazione allo stesso livello. Dispone inoltre di una ventola che funziona da carico. Sebbene il rumore sia piuttosto alto, è assolutamente sopportabile.

Vantaggi:

  • Prestazioni ottimali
  • Ottima velocità

Contro:

  • Emette molto rumore

AMD Radeon RX 580

Questa scheda grafica è una parte centrale dorata. cioè, consente l’estrazione senza problemi fornendo allo stesso tempo una velocità media (1340 MHz). Considera questa sorprendente GPU per il mining di token ETH ed ERC-20. Dispone inoltre di doppie ventole che regolano la velocità di funzionamento al caricamento. C’è solo uno svantaggio: questa scheda non è ergonomica come le precedenti 480 varianti.

Vantaggi:

  • Offre prestazioni HD sorprendenti
  • Altamente personalizzabile
  • Ottimo rapporto qualità / prezzo

Contro:

  • Elevato consumo energetico
  • Le carte sono tutt’altro che compatte

AMD Radeon RX Vega 56

Questo gadget è posizionato come una delle opzioni più adatte per il crypto mining. Inoltre, è la seconda scheda di progettazione più veloce esistente nella serie RX Vega. La scheda è fondamentalmente basata sul design Vega che coinvolge la stessa memoria e il tipo di processori.

Questa GPU è meno veloce della RX Vega 64. Nonostante ciò, richiede meno potenza. La sua esecuzione del processo è brillante. La GPU è accessibile nelle edizioni raffreddate ad aria con il massimo utilizzo di energia di 210 W.Per ottenere una maggiore potenza di mining dall’unità, puoi sfruttare il BIOS personalizzato per aprire le sue funzionalità aggiuntive.

Professionisti:

  • Velocità e potenza ottimali
  • Sono disponibili core aggiuntivi con BIOS

Contro:

  • Elevato livello di consumo energetico.

AMD Radeon R9 Fury X

Ogni componente di questa GPU è stato aggiornato per velocità, efficienza e produttività energetica. Invece di una struttura ad aria, usano l’acqua per ridurre il calore: questa innovazione funziona abbastanza bene. È un dispositivo di lunga durata che consente di guadagnare monete per ore, giorni e settimane.

Vantaggi:

  • L’innovazione del condizionamento a base d’acqua garantisce grandi prestazioni
  • Limiti di memoria ottimali

Contro:

  • Potrebbe essere difficile raffreddare

Guarda il video Hardware Unboxed con le loro 5 migliori GPU

Nvidia GeForce GTX 1050 Ti

Una scelta eccellente per il mining di token ERC-20. È efficiente, ha un costo straordinario e funziona perfettamente con qualsiasi framework in cui desideri aumentare il tuo profitto crittografico. Il design ricorda la struttura della GPU Pascal e il dispositivo è ottimo non solo per il crypto mining ma anche per l’interattività VR. A proposito, la sua frequenza di 1760 MHz è eccezionale!

Professionisti:

  • Rimane molto tranquillo
  • Efficienza energetica
  • Può eseguire tutte le attività di mining
  • Ottimo rapporto qualità prezzo

Contro:

  • Non compatibile con tutti i PC

Linea di fondo

Anche se il mining di criptovalute non è redditizio come prima, puoi comunque essere un felice possessore di molte altcoin interessanti: non è necessario limitare il tuo portafoglio di criptovalute solo a BTC ed ETH. Il mercato delle criptovalute offre un’enorme quantità di monete, mentre il mercato dell’hardware vanta una grande varietà di monete. Se sei pronto investire nel settore minerario hardware, considera alcune delle GPU Top-6 sopra menzionate: offrono un’eccellente qualità di mining pur rimanendo efficienti dal punto di vista energetico.