Il mining di criptovaluta può danneggiare la mia GPU?

Nonostante la crescente popolarità dei chip ASIC, che sono persino riusciti a spingere Nvidia fuori dal mercato delle criptovalute, il mining di GPU rimane abbastanza popolare, soprattutto per quanto riguarda gli altcoin. Tuttavia, ci sono ancora molti dubbi sul fatto che il mining metta a rischio una scheda grafica.

È opinione comune che l’hardware diventi usa e getta dopo un certo periodo di tempo. Tuttavia, non ci sono prove per dimostrare che l’uso a lungo termine a pieno carico influirà sulla durata di una scheda grafica. Le GPU vengono solitamente sostituite perché non sono più efficienti.

Il mining danneggia la tua GPU? Risposta breve: no, ma solo se lo usi correttamente. Alcuni miner tendono a far funzionare le schede grafiche a piena potenza senza un’adeguata ventilazione, specialmente quando si tratta di grandi piattaforme di mining. Alla fine, porta al surriscaldamento. Tra le altre cose che possono danneggiare la scheda si possono citare l’overclock e il danno fisico. Pertanto, è importante capire come prolungare la vita della scheda grafica.

Trattare con il calore

Le temperature elevate sono il principale killer della GPU, quindi è importante sapere come evitare il surriscaldamento. Le GPU normalmente hanno un alto livello di tolleranza al calore, raggiungendo un intervallo di 80 ° C o anche superiore, ma ti consigliamo comunque di controllare costantemente la temperatura delle tue schede grafiche per vedere quanto si surriscalda.

Ecco una tabella che mostra chiaramente a quale temperatura di mining dovresti attenersi (attenzione al fatto che GPU diverse hanno ancora intervalli di sicurezza diversi).

Intervallo di temperatura

Esposizione

30C – 49C

Il tuo minatore non deve lavorare!

50C – 59C

O la tua GPU non funziona ancora o devi fare un po ‘di overclock.

60C – 69C

La GPU funziona a una temperatura normale.

70C – 75C

Questa è solitamente la soluzione ottimale.

75C – 79C

Un tale intervallo di temperatura è ancora ok per la maggior parte delle GPU.

80C – 89C

Stai entrando in una zona di pericolo. Come accennato in precedenza, alcune schede grafiche possono gestirlo, ma potrebbe causare danni al tuo PC.

90C

Qualunque cosa al di sopra di questo punto causerà quasi sicuramente un danno alla tua GPU, quindi non sorprenderti se improvvisamente senti odore di plastica bruciata.

I fan possono essere un problema

È consigliabile sostituire le ventole di mining che di solito funzionano alla stessa velocità poiché sono l’unico componente della GPU che tende a consumarsi abbastanza rapidamente. Se le ventole smettono di funzionare correttamente, anche altri componenti della GPU sono a rischio.

Assicurati che le ventole raffreddino i tuoi componenti di alimentazione: anche se mantieni bassa la temperatura complessiva della GPU, il surriscaldamento dei componenti di alimentazione porterà a un risultato disastroso.

Quali danni provoca il mining alla tua GPU?

L’esecuzione della GPU ad alte temperature (nell’intervallo di 90 ° C) per un periodo di tempo prolungato può sicuramente influire sulla durata di alcuni componenti della scheda. Tuttavia, il MOSFET, insieme ad altri componenti VRM, può sopportare temperature incredibilmente elevate (fino a 120 ° C).

Se non vuoi preoccuparti delle ventole, puoi anche considerare il raffreddamento a liquido come un sostituto adeguato.

Altri modi per danneggiare la tua GPU

Lo fa Estrazione di bitcoin danneggiare la tua GPU? Il collegamento di un cavo di diametro inferiore può effettivamente causare un overdraw, che può potenzialmente portare alla bruciatura della GPU. Anche se questo scenario è altamente improbabile, ci sono stati alcuni casi in cui il throttling termico semplicemente non ha funzionato. Se non vuoi che la tua carta si bruci, ti consigliamo anche di abbassare il tuo target di potenza.

L’overclock è una parte essenziale del mining di criptovalute. La cosa buona è che non può effettivamente danneggiare le GPU moderne, poiché ha un meccanismo di protezione integrato che spegne la scheda ogni volta che si sbaglia l’impostazione. Devi davvero sforzarti molto per causare danni fisici alla tua scheda overclocking poiché non ha nemmeno lontanamente lo stesso impatto sull’assorbimento di potenza e sulla temperatura dell’orologio della CPU.

Acquisto di un minatore GPU usato

Poiché il prezzo delle criptovalute sta diminuendo e l’estrazione tramite GPU diventa meno redditizia, c’è una domanda ovvia se è necessario acquistare un minatore usato. A causa del fatto che molti miner vendono le loro schede grafiche, i loro prezzi sono abbastanza ragionevoli.

Se acquisti un minatore usato, devi scegliere un mercato sicuro per questi scopi. Sia Amazon che eBay proteggono gli acquirenti da potenziali truffe. Ci sono un sacco di minatori là fuori che vogliono far passare le schede grafiche bruciate come buone. Se la GPU utilizzata risulta essere rotta, puoi comunque ottenere un rimborso e scrivere una recensione negativa.

Inoltre, assicurati di controllare:

  • il marchio della carta;

  • la garanzia;

  • la politica di restituzione dell’azienda.

Conclusione

Quindi, quanti danni provoca il mining della GPU alla tua scheda grafica? Come puoi vedere, molto poco. Tuttavia, devi evitare temperature elevate e assicurarti di avere un’alimentazione adeguata: ci sono le principali misure precauzionali per assicurarti che il tuo minatore GPU funzioni senza problemi per anni. In generale, il calore è la preoccupazione principale quando si tratta di ridurre la durata della scheda grafica.