I nodi Infinity sono la svolta successiva per l’archiviazione cloud decentralizzata

Con i dati salvati sui server online, dormiamo profondamente sapendo che anche se i nostri telefoni muoiono, i nostri preziosi ricordi vengono salvati. Per professionisti e aziende, l’archiviazione nel cloud significa che non è necessario portarsi dietro computer pesanti o trasportare unità USB che possono essere facilmente perse. Chiunque può usare il computer in ufficio, salvare il proprio file, tornare a casa, avviare il proprio PC e ricominciare da dove si era interrotto, è così facile!

Oltre a essere facile da usare, Cloud è anche conveniente: non sono necessarie apparecchiature dedicate e un team quando tutto può essere esternalizzato. Gli eventi di quest’anno hanno solo alimentato la crescente necessità di archiviazione cloud, con persone in tutto il mondo che ora lavorano da casa, richiedendo l’accessibilità dei dati dell’ufficio dalle loro case. Dati recenti sostengono che il settore dell’archiviazione cloud aumenterà di circa 2,75 volte nei prossimi 5 anni da Da $ 50 miliardi a $ 137,3 miliardi entro il 2025. L’archiviazione dei dati sul cloud non è solo una necessità, ma sta diventando uno stile di vita.

Cloud Central

Di volta in volta, abbiamo assistito a soluzioni centralizzate che portano la propria serie di problemi. Innanzitutto, è la custodia che delude le reti centralizzate. Potresti essere il proprietario dei dati, ma è il fornitore di servizi che li conserva sui propri server, con la possibilità di vagliarli e sfruttare le tue informazioni per le proprie esigenze. Per non parlare delle vulnerabilità di sicurezza da attacchi e violazioni esterne e perdite interne.

I tempi di inattività e la perdita di dati sono un altro fattore importante. Con i server centralizzati, c’è sempre la possibilità che si verifichino interruzioni alla fine del fornitore di servizi, come abbiamo visto con il Interruzione di Salesforce nel 2019. Il “software come servizio” di gestione delle vendite è rimasto inattivo per un giorno e le aziende che dipendevano dal cloud di Salesforce non sono state in grado di accedere ai propri dati o addirittura di caricare il proprio lavoro, con conseguenti perdite cumulative di milioni di dollari.

Le perdite di dati si verificano non solo a causa di guasti alle apparecchiature, ma, come accennato in precedenza, violazioni della sicurezza. Centralizzazione e sicurezza non sono sinonimi. Certo, gli strumenti più recenti possono aiutare a contrastare i tentativi di hacking, ma la centralizzazione significa che c’è un singolo punto di errore e può, e lo fa, fallire. Nel 2016 il database degli utenti di Dropbox è stato violato e Su Internet sono stati distribuiti 60 milioni di credenziali di accesso dalla breccia. Il settore dell’archiviazione cloud ha un disperato bisogno di una soluzione in grado di mantenere i dati al sicuro e prontamente disponibili. Chi risponderà alla chiamata?

Presentazione di SINOVATE

SINOVATO è una società di cloud storage decentralizzata basata su blockchain che ha la risposta agli attuali dilemmi del settore e altro ancora. Invece di utilizzare server centralizzati, SINOVATE ha scelto di sfruttare il potere di decentralizzazione della blockchain e delle offerte Nodi deterministici dell’infinito (DIN). Questi nodi decentralizzati consentono l’archiviazione dei dati attraverso la rete e forniscono un servizio ininterrotto tramite SINOVATE Archiviazione dati incorruttibile (IDS) utilizzando il protocollo bFTP (blockchain File Transfer Protocol).

L’uso del decentramento significa che i dati archiviati su SINOVATO è crittografato, sicuro, senza il timore di perdite o violazioni. Una rete distribuita significa anche che i dati memorizzati sono sempre disponibili online. Anche la velocità di estrazione dei dati dai server è fulminea in quanto non ce n’è uno, ma più DIN attraverso i quali qualsiasi utente può accedere ai propri dati. In caso di caduta di un DIN, ce ne saranno molti, molti di più a prenderne il posto.

Sii il tuo DIN

Chiunque può entrare a far parte della rete SINOVATE in pochi minuti eseguendo il proprio DIN attraverso il suo innovativo configurazione con un clic. Con questo, SINOVATE consente alle persone di unirsi facilmente e aumentare in modo massiccio l’affidabilità e la sicurezza della rete. Gli operatori DIN mettono in gioco il token SIN nativo come garanzia, che viene bruciato al ricevimento. Ciò non solo garantisce la deflazione dell’offerta nel breve periodo e l’aumento del valore del token, ma garantisce che gli operatori del nodo rimangano attivi per la durata di 12 mesi per ricevere indietro le loro garanzie con premi.

Nel corso di 12 mesi, gli operatori non solo vengono retribuiti periodicamente per i token bruciati, ma vengono premiati per il loro impegno. Alla data della stesura dell’articolo, un minimo di 100.000 SIN darà un rendimento stimato del 100% dopo un anno, con 500.000 SIN che danno il 30,6% e 1.000.000 SIN che danno un sorprendente 27% di ritorno.

I premi DIN sono molto migliori delle tue reti DeFi medie, ma non tutti sono in grado di inventare il SIN necessario per far parte della rivoluzione del cloud e guadagnare allo stesso tempo. A tal fine, SINOVATE offre un’esclusiva offerta di monete HODL (HCO), consentendo ai possessori di SIN di puntare fino a 75.000 SIN per i premi: 3 mesi (3% APY), 6 mesi (6% APY) e 12 mesi (per il 15% APY). Per conoscere i dettagli completi dell’HCO controlla il loro post medio Qui.

SINOVATE in numeri

Interrompere l’attuale settore del cloud storage, SINOVATO ha già fatto passi da gigante nello sviluppo della sua rete, come la disponibilità del suo portafoglio mobile e l’introduzione del suo algoritmo migliorato (da X22i a X25X). SINOVATE ha già condotto il suo hard fork negli ultimi giorni di novembre, che ha visto il lancio di IDS 1.0, con 1550 nodi già attivi e funzionanti.

Tutti questi miglioramenti significano che l’archiviazione cloud decentralizzata sta diventando più sicura e affidabile. L’anno 2021 è molto di più poiché, insieme al lancio della mainnet, SINOVATE andrà avanti con la prossima iterazione di IDS che include soluzioni aziendali e reti P2P, e spingerà le firme di sharding e schnorr per il futuro ridimensionamento della rete man mano che cresce.

I fornitori di cloud storage hanno un ambiente forte e in crescita, ma il loro rifiuto di affrontare i loro problemi spingerà rapidamente gli utenti verso alternative sicure come SINOVATE. Un team di sviluppo dedicato e futuri aggiornamenti lo rendono la scelta logica per l’archiviazione di dati riservati e preziosi, offrendo la tranquillità a individui e aziende che i loro dati siano presenti ogni volta che ne hanno bisogno.

Entra a far parte della rete di archiviazione cloud decentralizzata, diventa oggi un operatore DIN visitando il Sito web SINOVATE.