Scegliere la piattaforma giusta per la tua applicazione Blockchain

Sin dal blocco della genesi di Bitcoin, gli sviluppatori hanno cercato di migliorare la tecnologia blockchain. La funzionalità del contratto intelligente di Ethereum è stato il primo più grande balzo in avanti. Tuttavia, avanza velocemente da sei anni ad oggi, ed Ethereum non sta necessariamente invecchiando bene. Anche se ospita ancora un gran numero di applicazioni decentralizzate, continua a lottare con la scalabilità. Inoltre, il tanto atteso aggiornamento potrebbe richiedere mesi o addirittura anni.

Detto questo, le capacità blockchain si sono sviluppate nel complesso, abbastanza da rendere disponibili molte opzioni alternative. Ma come scegliere quella giusta quando ci sono potenzialmente dozzine di variabili in gioco? Ecco alcune cose da considerare.

Scalabilità

La scalabilità è la sfida più significativa di Ethereum e un fattore che senza dubbio sarà una considerazione per chiunque cerchi attivamente alternative. Ciò è particolarmente vero per gli sviluppatori che desiderano creare dApp ad alto rendimento come un gioco o uno scambio. Le piattaforme in grado di supportare un numero elevato di applicazioni senza compromettere la velocità di trasmissione soddisfano al meglio queste esigenze.

Esperienza utente

La mancanza di usabilità è un argomento convincente per cui i blockchain continuano a lottare con l’adozione mainstream. Sebbene Ethereum sia la piattaforma più utilizzata, richiede agli utenti finali di possedere Ether per pagare le transazioni, il che è un enorme punto di attrito per i nuovi arrivati. Alcuni blockchain successivi hanno introdotto meccanismi in grado di superare questi problemi di usabilità.

Esperienza dello sviluppatore

Ci sono alcune considerazioni qui. In primo luogo, la disponibilità di documentazione e supporto per la creazione di una dApp. Sebbene il sito web della piattaforma sia un buon punto di partenza, la dimensione della comunità di sviluppatori è solitamente un indicatore affidabile del livello di informazioni e supporto disponibile al di fuori di ciò che la piattaforma stessa fornisce. Trova i canali Discord o Telegram della piattaforma e avrai un’idea di quanto sarà facile fare domande o cercare risposte. Questo ci porta al punto successivo.

Adozione

Ora ci sono così tante piattaforme blockchain che sembra quasi impossibile che possano durare tutte per tutta la distanza. Piuttosto che considerare solo ciò che la piattaforma promette, considera quanta attività di sviluppo ha già su di essa. Più progetti si costruiscono su una determinata piattaforma, più è probabile che resista alla pressione della concorrenza.

Sicurezza

Sebbene molti blockchain rivendichino il decentramento, alcuni sono più decentralizzati di altri. Bitcoin ed Ethereum sono entrambi altamente decentralizzati, il che rende l’attacco alla rete così costoso e difficile da essere proibitivo. Tuttavia, altri blockchain hanno subire tentativi mettere in scena un attacco del 51%. Considera quale modello di governance è in uso e verifica se la rete è stata attaccata in passato.

Squadra

Nel corso degli anni, i team di sviluppo della blockchain hanno avuto alcuni disaccordi e crolli molto pubblici. Uno dei più importanti in passato è stata la drammatica partenza di Jed McCaleb da Ripple nel 2013. Tuttavia, ci sono molti esempi recenti, come IOTA. Questi incidenti possono portare alla volatilità del prezzo del token nel migliore dei casi o alla chiusura del progetto nel peggiore dei casi. La scelta di un progetto con un team stabilito e stabile riduce il rischio che accadrà.

Piattaforme da considerare come alternative a Ethereum

Ardore

Ardour è stato lanciato dalla sua società madre, Jelurida, all’inizio del 2018. Ha le sue radici nel predecessore Nxt, una blockchain proof-of-stake che è operativa dal 2013. Ardour mira a migliorare alcuni dei limiti delle blockchain a token singolo con un’innovativa struttura genitore-figlio. Chiunque può costruire la propria catena figlio, con il proprio token, e utilizzare più applicazioni per lavorarci sopra.

L’ardore emerge favorevolmente rispetto ai criteri sopra elencati. Utilizza l’eliminazione delle transazioni per evitare il blocco della blockchain e garantire la scalabilità. Jelurida offre molta documentazione tramite un file hub di apprendimento dedicato, e gli sviluppatori possono indirizzare qualsiasi domanda o problema all’azienda stessa.

Gli operatori di catene di bambini possono sponsorizzare le commissioni di transazione per conto degli utenti, il che significa che non è necessario che i nuovi arrivati ​​si occupino di scambi di criptovaluta o portafogli. Come azienda, Jelurida opera con lo stesso team fondatore sin dal suo inizio nel 2016. Ci sono diversi progetti già attivi e in esecuzione sulle proprie catene di figli, tra cui la società di investimenti immobiliari Max Property Group e il servizio di gateway crittografico Bitswift.

Matic Network

Matic Network opera come secondo livello sulla rete Ethereum. È una versione ottimizzata del protocollo di ridimensionamento Plasma, il che significa che Matic offre molti vantaggi simili alla programmazione su Ethereum, ma su larga scala. Gli operatori della catena laterale fungono anche da stakers e delegatori nel metodo di consenso proof-of-stake di Matic. Il progetto ha ricevuto il sostegno iniziale da Coinbase Ventures e Binance, avendo lanciato il suo token tramite la piattaforma IEO di Launchpad.

Considerando Matic accanto ai criteri sopra definiti, si confronta anche favorevolmente. Come accennato, è scalabile e in grado di gestire fino a 65.000 transazioni al secondo. Offre documentazione completa e tutorial per gli sviluppatori. Il progetto pone un focus significativo sull’usabilità per gli utenti finali, mirando a un’esperienza paragonabile alle applicazioni centralizzate.

Il team di Matic ha sede in India ed è ben consolidato, vantando anche consulenti di progetti tra cui Decentraland e Coinbase Wallet. Esistono diverse dApp che si basano su Matic, tra cui la piattaforma di trading e l’aggregatore di dati Crypto Control e la criptovaluta universale per i giocatori, Pocket Full of Quarters.

Man mano che le blockchain diventano più interoperabili, la questione di “quale piattaforma” potrebbe diventare un problema minore, poiché gli sviluppatori saranno in grado di sfruttare i vantaggi combinati di diversi ecosistemi. Tuttavia, per ora, l’utilizzo di alcuni criteri di valutazione critici è un mezzo valido per valutare le potenziali opzioni in base alle priorità del progetto.